Itinerari

Chiesa di San Pietro delle Passere
Chiesa di San Lorenzo
Chiesa di Santa Maria in Argon
Abbazia di San Paolo d’Argon

La solitaria chiesetta di San Pietro delle Passere è il primo di una serie di oratori romanici, un tempo dipendenti dal monastero di San Paolo d’Argon, che arricchiscono la zona (a meno di un chilometro ne sorgono altri due: San Lorenzo e San Vincenzo, quest’ultimo in località Torre a Trescore Balneario).

Sulla cima del colle retrostante si può poi osservare la chiesa di Santa Maria in Argon, di origini alto medioevali, estremamente interessante per la sua abside trilobata (la chiesa è raggiungibile a piedi in circa mezz’ora di mulattiera, oppure circa 15 minuti d’auto salendo da Cenate Sotto).

L’attrazione principale del paese è però costituita dal sopraccitato monastero fondato nel 1079. L’annessa chiesa, ora parrocchiale, è il risultato del radicale intervento di ricostruzione avvenuto nei decenni a cavallo tra la fine del ‘600 e l’inizio del ‘700.

Notevole è il ciclo decorativo della volta della navata realizzato da Giulio Quaglio e pregevolissime sono le tele conservate (quattro del bolognese Crespi, due del Balestra, due del Ricci). Nella parte conventuale stupendi sono i due chiostri rinascimentali realizzati nella prima metà del ‘500 ed attribuiti al grande architetto Pietro Isabello; interessante infine è l’ambiente del refettorio, sulla cui volta il Lorenzetti affrescò nel 1627 il ciclo biblico della regina Ester.

Nel complesso monastico notevole anche il maestoso “cantinone”, a testimonianza dell’importanza avuta nei secoli dalla viticoltura in questa terra.

A tre chilometri dall’azienda, proseguendo sulla ex statale in direzione Lovere, si trova la Cappella Suardi nel parco della villa omonima, con splendidi affreschi dipinti nel 1524 da Lorenzo Lotto e raffiguranti la storia di Santa Barbara ed il Cristo Vite.

Cappella Suardi
Menu